SIMCUP è un evento formativo e culturale di simulazione medica per specializzandi in area critica. I partecipanti hanno la possibilità di cimentarsi nella gestione di situazioni critiche sia ospedaliere che preospedaliere, coinvolgendo pazienti adulti, pediatrici, neonatali e donne in gravidanza. Il format, che vede nella competizione amatoriale un fattore motivazionale, è quello ormai utilizzato da molti board scientifici e simile all’Objective Structured Clinical Examination (OSCE): un circuito di stazioni di simulazione in cui si alternano manichini di base e avanzati, modelli riproducenti parti anatomiche (task trainers) e simulatori computerizzati di realtà virtuale. Nella fase finale, gli scenari sono stati svolti utilizzando il modello delle SimWar, ovvero una alla volta di fronte al pubblico (composto dalle squadre non classificate) e alla giuria. Dopo l’esecuzione di ogni scenario verrà eseguito un debriefing per rivalutare le azioni svolte e le decisioni prese.
L’obiettivo infatti è quello di sviluppare conoscenze tecniche, abilità gestuali e psicomotorie, ragionamento clinico e capacità di lavorare in team.
Quest’anno per dare la possibilità di partecipare a più discenti verrà introdotta una giornata di qualificazione: le squadre di medici in formazione si scontreranno su scenari di emergenza e dovranno dare dimostrazione di conoscere i protocolli di emergenza internazionalmente riconosciuti.
Oltre alle prove aventi carattere di gara, il programma di SIMCUP® ITALIA prevedrà seminari e workshop tenuti da docenti nazionali ed internazionali di comprovata fama su temi pertinenti all’area critica e alla simulazione.